Genova, sequestrato in una cella un orologio cellulare touch

E’ avvenuto nel carcere di Pontedecimo dove la Polizia Penitenziaria ha trovato un orologio cellulare touch perfettamente funzionante con la sim e l’auricolare. A darne notizia il segretario generale dell’Osapp Leo Beneduci. “Fortunatamente – è scritto nella nota – la Polizia Penitenziaria riesce a tenersi aggiornata attraverso internet e non grazie ai corsi di formazione che l’attuale e del tutto obsoleta amministrazione penitenziaria non organizza da anni”.

Lascia un commento