Alma Shalabayeva e la figlia ottengono lo status di rifugiato politico

111

E’ quanto stabilito per la moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov. A deciderlo è stata la commissione per la protezione internazionale del Viminale. Verranno ora emessi due permessi di soggiorno per la madre e la figlia con una validità quinquennale (rinnovabile alla scadenza). Lo status comporta una sostanziale equiparazione del rifugiato ai cittadini italiani per quanto riguarda i diritti garantiti.