A Venezia il WiFi è ancora più libero e accessibile

“L’Amministrazione comunale di Venezia ha scelto di migliorare ulteriormente il proprio servizio di WiFi pubblico ed incoraggiare sempre più le connessioni in mobilità ampliando fino a tre dispositivi per utente il collegamento alla rete VeniceConnected.” Con queste parole l’assessore comunale all’Informatizzazione e Cittadinanza digitale ha reso noto che, attraverso l’intervento di Venis SpA, società del Comune di Venezia per l’Informatica e le Telecomunicazioni, da oggi la fruizione del servizio WiFi è stata migliorata anche nei tempi di durata della connessione.

Dal 10 aprile infatti i “Cittadini digitali” di Venezia si possono collegare con le proprie credenziali contemporaneamente con un portatile, un tablet e uno smartphone, navigando fino a 12 ore consecutive senza interruzioni. I “Cittadini digitali” di Venezia sono oggi 52.541, di cui 40.439 residenti e 12.102 city user, cioè lavoratori, studenti, professionisti che svolgono la propria attività nel territorio del Comune di Venezia, con una media giornaliera di oltre 1.700 utenti collegati e oltre 4.200 sessioni.

L’assessore comunale all’Informatizzazione e Cittadinanza digitale ha inoltre ricordato che “la Rete è una infrastruttura essenziale per l’esercizio dei diritti di cittadinanza. Per questo l’Amministrazione è impegnata nello sforzo costante di adattare l’offerta di connettività pubblica alle modalità di utilizzo della rete e dei nuovi dispositivi mobili che hanno oggi i nostri cittadini. Stiamo lavorando per favorire la crescita della cultura digitale nella nostra Città e per fare questo vogliamo garantire sempre una migliore qualità e maggiore diffusione del WiFi nelle aree pubbliche”.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Venezia il WiFi è ancora più libero e accessibile A Venezia il WiFi è ancora più libero e accessibile ultima modifica: 2014-04-11T16:01:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento