La Provincia di Reggio Calabria calca la scena inaugurale del Sol&Agrifood al Vinitaly

Inaugurazione Sol&Agrifood - Assessore Rao
Inaugurazione Sol&Agrifood – Assessore Rao

La Provincia si mette in bella mostra a Verona in un crescendo di visitatori che già alla prima della Rassegna Internazionale dell’Agroalimentare si attestano tra i più numerosi allo stand “Reggio Calabria la provincia Buona e Bella” e “Reggio Calabria l’Olio dei giganti”. Un esplosione di colori, sapori, odori che parlano di terra, lavoro, impegno di produttori attenti e qualificati che hanno fatto dell’agricoltura l’arte del saper vivere. Vivere per produrre prodotti di qualità e certificati in grado di incontrare il gusto del consumatore finale. Adesso molto più attento nelle scelte di consumo ed in grado di discernere le potenzialità organolettiche insite nei prodotti. L’Assessore Provinciale all’Agricoltura Gaetano Rao ha scelto di accompagnare personalmente le aziende reggine al Sol&Agrifood. Compatte, unite e forti sotto il brand “Buona e Bella” e “l’Olio dei giganti”, le aziende reggine si riconoscono come un unico volto della Provincia laboriosa ed onesta in grado di competere con il mercato. Hanno una missione. Guardare oltre confine. Intercettare il mercato estero ed aspettare che il trend in crescita dell’export estero possa lanciarli nei grandi circuiti della distribuzione. “È questo l’obiettivo che ci siamo posti – spiega Rao- aderendo al Sol&Agrifood 2014. Abbiamo dato un’unica identità ai tanti produttori che vengono da categorie merceologiche differenti, olio, salumi, formaggi, marmellate. Forniamo logistica e supporto tramite il Settore Agricoltura Caccia e Pesca della Provincia e soddisfiamo le richieste di maggiore comunicazione e visibilità di cui necessitano per superare la crisi economica che li attanaglia” . “Posso assicurare che il consenso del grande pubblico, registrato in questo inizio di kermesse, è fonte di motivazione per andare avanti e convince noi amministratori a puntare sulla strada della promozione territoriale, un piatto che piace e conquista a base di cultura, territorio e sapori”.

Lascia un commento