Serie B, la traversa nega la vittoria al Crotone contro il Bari

dezi in azioneTrentesima partita stagionale, quattrocentesima in totale da quando, stagione 2000/2001, il Crotone iniziò il suo percorso storico in serie B.

È mancata la vittoria per meglio festeggiare l’evento rossoblù ma non il bel gioco da entrambe le squadre. Mister Drago lo aveva già annunciato alla vigilia che sarebbe stato difficile avere ragione di un avversario tra le cui fila ci sono elementi di serie superiore quali De Fendi, Sciaudone, Ceppetelli. Il campo ha confermato quanto detto in precedenza dal tecnico rossoblù. Contento e non poteva essere diversamente mister Alberti per la continuità del risultato positivo dopo le due vittorie casalinghe.

giocatori in areaLa mancata conquista dei tre punti non alimenta alcuna preoccupazione tra i rossoblù a proposito dei play-off. In sala stampa Cataldi e Suagher (l’autore della traversa) hanno affermato di non avere dubbi sul raggiungimento del traguardo finale: “se giochiamo da Crotone nessun avversario ci metterà sotto nelle dodici gare che mancano iniziando dalla prossima trasferta di Lanciano che si giocherà martedì prossimo”.

Pareggio giusto, quindi, con leggera supremazia del Crotone nella seconda parte della gara.

Mister Drago lascia in panchina Matute per fare posto al rientrante Dezi a centrocampo. Per il resto della formazione gli stessi che hanno vinto con la Reggina la scorsa giornata.

Inizia bene il Bari che fin dai primi minuti evidenzia padronanza di gioco in fase offensiva con Cani, De Fendi, Galano.

Ottima predisposizione in fase di ripiegamento quando il Bari deve bloccare le azioni offensive degli avversari sulle fasce. In questi casi la doppia e la tripla marcatura hanno sempre bloccato le discese di Del Prete e Mazzotta. E quando il Crotone non può esprimere il gioco basato sulle discese dei due esterni bassi è controllabile giacché dal centro non riesce mai a sfondare.

Al settimo minuto Sciaudone manda oltre la traversa il pallone dopo averlo ricevuto da Zanon. Risponde il Crotone al minuto quindicesimo con una triangolazione De Giorgio, Mazzotta, Bernardeschi, con quest’ultimo che colpisce bene il pallone ma è bloccato dal portiere.

Per tutti i primi quarantacinque minuti altre quattro azioni da gol (due per parte) con Lugo (sedicesimo); Cataldi (diciottesimo); Ishak (ventesimo); De Fendi (ventitreesimo).

Primi quattro minuti della ripresa è Dezi a fallire il gol calciando il pallone di poco a lato dopo una triangolazione iniziata da Mazzotta e continuata da De Giorgio.

Dopo questo scampato pericolo il Bari s’impossessa dell’area di rigore del Crotone e dal decimo al tredicesimo minuto ottiene tre calci d’angolo che mettono in difficoltà la difesa locale. Con il passare dei minuti si evidenzia un po’ di stanchezza tra i galletti e mister Drago ne approfitta per iniziare a fare qualche cambio. Fuori l’attaccante Ishak per fare posto a Pettinare, autore dei due gol di Reggio, ed in contemporanea entra Bidaoui in sostituzione di De Giorgio. L’ingresso di Giannone per Bernardeschi più per motivi di tenuta atletica che tattica. È un Crotone più vivace in fase offensiva tant’è che mister Alberti corre subito ai ripari inserendo il centrocampista Nacho e l’attaccante Del Vecchio in cambio di Galano e Lugo in debito di fiato per l’enorme lavoro fatto nel primo tempo e parte della ripresa.

La svolta dell’incontro a favore del Crotone poteva esserci al minuto ottantadue se la traversa non avesse respinto il pallone calciato da Suagher dopo averlo ricevuto da Cataldi.

Alla fine il risultato di parità è accettato anche dalle due tifoserie (quella barese attorno ai duecento) che hanno assistito ad una buona partita. Migliori del Crotone Crisetig, Suagher, Del Prete, Gomis.

Sotto lo standard del loro solito rendimento Dezi, Mazzotta, Bernardeschi.

Martedì prossimo si replica e per il Crotone la difficile trasferta di Lanciano che rappresenta uno spareggio play-off.

 

Crotone     0

Bari            0

 

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Ligi, Suagher, Mazzotta, Cataldi, Crisetig, Dezi, De Giorgio (Bidaoui), Ishaak (Pettinari), Bernardeschi (Giannone). All. Drago

 

Bari (4-4-2): Guarna, Zanon (Sabelli), Ceppitelli, Polenta, Calderoni, Sciaudone, Lugo (Del Vecchio), Romizi, Galano (Nacho), Cani, De Fendi. All. Alberti

 

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

Coll. Marco Avellano (Busto Arsizio) Romina Santuari (Trento)

Quarto giudice: Andrea Morreale  (Roma 1)

Ammoniti: Galano, Sciaudone, De Giorgio, Crisetig, Bidaoui

Angoli: 9 a 1 per il Bari

Recupero: 0 e 4 minuti

Risultati trentesima giornata

Trapani – Varese         1-1    (venerdì 21 ore 19.00)

Avellino – Siena 0-1    (venerdì 21 ore 21.00)

Brescia – Spezia 0-2

Empoli – Reggina       4-0

Padova – Cittadella     0-4

Crotone – Bari             0-0

Novara – Carpi            1-0

Cesena – J. Stabia        1-0

Modena – Latina          4-0

Ternana – Lanciano     1-1

Pescara – Palermo       1-2

Lascia un commento