Napoli, catturato il latitante Angelo Cuccaro

In manette è finito il capo clan dei quartieri Barra e Ponticelli. Angelo Cuccaro è stato catturato dopo due anni di latitanza. Il camorrista è destinatario di diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere. Il boss è già stato condannato in via definitiva all’ergastolo per un omicidio. Si ritiene fosse al vertice dei gruppi di Barra e Ponticelli a Napoli.

Angelo Cuccaro, 42 anni, era stato condannato all’ergastolo per aver ucciso Esposito Luigia nel 1996. Con i fratelli Michele e Luigi, entrambi latitanti, gestiva gli affari dell’omonimo clan, attivo nell’area orientale dei Napoli già dalla fine degli anni Ottanta, che attualmente detiene il monopolio di tutte le attività illecite del quartiere di Barra e delle aree confinanti inclusa Ponticelli.

Lascia un commento