Milano piace agli stranieri, +33% negli ultimi 5 anni

Milano sempre più  richiesta e amata dai turisti stranieri. In cinque anni il numero di arrivi in Italia è aumentato complessivamente del 15%, mentre Milano ha più che raddoppiato, facendo segnare un +33,2%. Solo nel 2013 sono stati 4,5 milioni gli arrivi (+3,94% rispetto al 2012); positive anche le presenze, arrivate a quasi a 10 milioni (+8,27%).

Shopping made in Italy e un valida offerta culturale tra mostre, spettacoli teatrali e musicali, nonché una ricettività 4 e 5 stelle cresciuta del 18% nell’ultimo quinquennio, sono le motivazioni che  spingono i turisti stranieri a scegliere il capoluogo lombardo per i loro soggiorni.

A renderlo noto è l’assessore al Commercio, Attività produttive e Turismo Franco D’Alfonso, nel suo intervento all’Internationale Tourismus Börse (ITB) di Berlino per presentare l’offerta turistica di Milano in vista di Expo 2015.

“I risultati postivi fatti segnare dal comparto turistico di Milano sono decisamente migliori rispetto al panorama italiano, perché in questi anni abbiamo saputo intercettare la forte richiesta di gusto italiano che c’è nel mondo, dalla Cina alla Russia passando per il Brasile sino ai Paesi del Far East. Gusto vissuto non solo come moda e lusso, ma come scoperta della nostra offerta culturale e gastronomica”, spiega l’assessore al Commercio, Attività produttive e Turismo Franco D’Alfonso.

“Un’offerta di qualità – prosegue l’assessore – in grado di trasformare un semplice soggiorno in un’esperienza unica capace di coniugare la storia e l’arte con i migliori servizi di accoglienza. La nostra offerta turistica riesce a catalizzare l’attenzione dei grandi operatori congressuali che scelgono Milano come base dei loro eventi. Nel corso di quest’anno, infatti, ospiteremo due importanti simposi internazionali, il primo a maggio sulla risonanza magnetica con 12.000 partecipanti, il secondo a giugno sull’ematologia con 10.000 presenti. E ancora: la grande Convention internazionale dei Lions Clubs che nel 2019 porterà in città oltre 30.000 delegati, segno che oggi Milano si confronta ad armi pari con grandi e rinomate realtà turistiche come Singapore, Parigi, Londra, Berlino”.

Nel primo semestre del 2013 le tre Nazioni al top per arrivi e presenze sono state: al 1° posto la Russia con 114.188 arrivi (+19,8% rispetto all’anno precedente), al 2° la Francia con 87.314 arrivi (+0,38%) e al 3° gli Stati Uniti con 86.399 arrivi (+0,45%). Tre Paesi che da soli rappresentano circa il 21% degli arrivi di tutti gli stranieri in città. A seguire, al 4° posto, troviamo la  Germania (84.520 arrivi), al 5° la Cina (83.766 arrivi), al 6° la Gran Bretagna (74.992 arrivi) e al 7° il Giappone con 74.778 arrivi.

La partecipazione del Comune di Milano a ITB 2014 rappresenta un nuovo modo di intendere e promuovere il turismo, che punta su un’ampia e qualificata offerta culturale, spaziando dalla musica al teatro, dai tesori d’arte al design, per far conoscere al mondo i tanti tesori presenti sul territorio in vista di Expo 2015. Milano ha deciso di puntare su un ricco calendario di eventi culturali di qualità, come una grande mostra dedicata a Giotto, che ha lavorato a Milano per la famiglia Visconti. Spazio anche a grandi nomi come  Klimt (marzo-luglio 2014), Chagall (settembre 2014-gennaio 2015), Lucio Fontana e Yves Klein (ottobre 2014-febbraio 2015), Van Gogh (ottobre 2014-marzo 2015), Alberto Giacometti (ottobre 2014-gennaio 2015) oltre a una grande mostra dedicata all’Arte lombarda dai Visconti agli Sforza (febbraio-marzo 2015).

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano piace agli stranieri, +33% negli ultimi 5 anni Milano piace agli stranieri, +33% negli ultimi 5 anni ultima modifica: 2014-03-05T18:48:01+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento