Milano, in via Osma consulente uccide la moglie farmacista poi si toglie la vita

Dramma familiare. Protagonisti due anziani coniugi. Un consulente per case farmaceutiche, 72 anni, ha assassinato la moglie, una farmacista in pensione, 70 anni, sparandole un colpo alla testa con una pistola con la quale si è poi a sua volta tolto la vita colpendosi alla testa.

Il dramma si è consumato la scorsa notte in un appartamento in via Osma. Prima della tragedia il settantenne ha inviato un sms al figlio che, insospettito, ha avvertito la Polizia.

Gli agenti hanno trovato la porta dell’appartamento sbarrata e hanno fatto irruzione con l’aiuto dei pompieri. I due cadaveri giacevano a poca distanza l’uno dall’altro. Vicino sono stati trovati dei biglietti in cui la coppia affermava di volere uccidersi per motivi economici e di salute.

Lascia un commento