Padova, multa salata e rischio chiusura per un acconciatore etnico

Continua il monitoraggio dell’area Stazione per contrastare comportamenti illegali per cui la polizia municipale ha effettuato un sopralluogo nel negozio di acconciatore etnico in via Tommaseo per verificare la regolarità dei locali che ad un precedente sopralluogo erano risultati in carenti condizioni igienico-sanitarie per cui era stata emessa un’Ordinanza di sospensione dell’attività fino alla rimozione delle cause. Così, quando gli agenti sono entrati nel negozi l’attività ferveva: due uomini di etnia africana si stavano facendo tagliare i capelli, mentre altri quattro erano seduti in attesa del proprio turno. La titolare, di nazionalità nigeriana, non era presente.

Queste le violazioni accertate: assenza del direttore tecnico durante l’attività (sanzione di 250 euro) e taglio capelli effettuato da due dipendenti privi dei previsti requisiti professionali (sanzione pari a 1.666,66 euro per ciacuno). E’ prevista un’ulteriore sanzione di 500 euro per l’inottemperanza all’ordinanza di sospensione dell’attività. Ulteriori controlli verranno operati nei prossimi giorni per verificare l’eventuale reiterazione delle irregolarità riscontrate; in caso positivo potrà essere revocata la SCIA e quindi dovrà cessare l’attività.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, multa salata e rischio chiusura per un acconciatore etnico Padova, multa salata e rischio chiusura per un acconciatore etnico ultima modifica: 2014-02-25T17:28:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento