Marò, l’India rinuncia ad applicare legge anti terrorismo

Finalmente una buona notizia. Il Procuratore generale G. E. Vahanvati ha presentato l’opinione del governo favorevole ad abbandonare il “Sua act” per la repressione della pirateria, ma ha chiesto che i capi di accusa vengano formulati dalla polizia Nia.

La difesa si è opposta a quest’ultima ipotesi e il giudice ha fissato una nuova udienza tra due settimane.

Lascia un commento