Donnalicata, estradato da Malta il cinese Lin Yi

L’orientale di 33 anni deve scontare 7 anni e 6 mesi di reclusione per aver procurato, durante uno sbarco di migranti, la morte di diversi connazionali il 29 novembre 2004 a Donnalucata. Lin Yi è ritenuto promotore ed organizzatore di un’ associazione internazionale per gestire l’immigrazione clandestina di cinesi verso l’Italia ed altri paesi del Nord Europa.

L’uomo era stato arrestato il 22 agosto del 2007 dalla polizia maltese a La Valletta, a conclusione di un’operazione congiunta con la squadra mobile di Ragusa e lo Sco di Roma. A Malta ha finito di scontare una condanna che gli era stata comminata dalla giustizia locale.

Secondo l’accusa, nello sbarco del 29 novembre del 2004 morirono delle cinesi annegate che sarebbero state gettate in acqua dalla nave vicino alla costa di Donnalucata.

Lascia un commento