Vicenza, il centro si allarga incentivata la sosta breve

vicenza centroConto alla rovescia per il nuovo piano urbano della mobilità che prevede l’allargamento del centro storico. Dal 10 febbraio, come già annunciato, scatta la prima fase del progetto che prevede la pedonalizzazione di piazza delle Erbe e contra’ Pescheria e l’ingresso in zona a traffico limitato di contra’ della Catena e contra’ delle Gazzolle. Nell’ambito di quel disegno  oggi la giunta comunale ha approvato il nuovo piano tariffario della sosta a pagamento, su proposta dell’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza.

“Si tratta di correttivi – dichiara l’assessore Antonio Dalla Pozza – che ci consentono da un lato di dare adeguata risposta ai residenti e dall’altro, secondo quanto concordato con i commercianti, di favorire al massimo l’accesso alla nuova zona pedonale a sud della Basilica anche attraverso la rotazione dei posti auto. Del resto il 2014 sarà l’anno della revisione generale della sosta su abbonamento per favorire il più possibile la residenza in centro storico”.

In sostanza, per compensare gli stalli a rotazione eliminati da piazza Erbe e contra’ della Catena, verranno creati 26 nuovi posti blu, di cui 3 in contra’ San Paolo, 2 in contra’ Piancoli, 11 in piazzetta san Nicola, 5 in stradella san Nicola, 5 in contra’ Ponte San Michele. Quanto alle tariffe, per garantire la massima accessibilità e possibilità di parcheggio in prossimità della nuova zona pedonale, l’amministrazione ha deciso di introdurre la tariffa di 1 euro per un massimo di 30 minuti non prorogabili per gli stalli di contra’ San Paolo e contra’ Piancoli, escludendone l’utilizzo da parte di chi ha l’abbonamento. Costerà invece 2 euro sostare per un massimo di 60 minuti in piazzetta San Nicola, stradella San Nicola, contra’ Ponte San Michele, sempre esclusi gli abbonati. Scenderà a 60 minuti non prorogabili alla tariffa di 2 euro anche la sosta consentita in via Lioy e contra’ Santi Apostoli, che cambia senso di marcia. Anche in queste strade non potranno più parcheggiare gli abbonati negli orari in cui la sosta è a pagamento.

Chi utilizza il sistema di pagamento via sms proposto da Aim Mobilità pagherà soltanto per la frazione di tempo in cui ha effettivamente occupato lo stallo di sosta.

Per agevolare la sosta dei residenti, sono stati invece ridefiniti i confini dei settori 4 e 7, con allargamento di quest’ultimo a sud, lungo contra’ dei Burci.

La presentazione del nuovo piano tariffario che entrerà in vigore dal 10 febbraio ha consentito all’assessore Dalla Pozza di fare il punto anche sulle successive fasi del progetto di allargamento del centro storico: “A metà marzo – ha precisato Dalla Pozza – , per dare il tempo alla polizia locale di consegnare i relativi permessi, scatterà l’estensione dell’area pedonale al tratto finale di corso Palladio e l’estensione della ZTL a contra’ Apolloni, contra’ delle Canove (fino all’ingresso del parcheggio Canove escluso), con l’inversione del senso di marcia di contra’ Santa Corona e il doppio senso di marcia in levà degli Angeli. Quanto a corso Fogazzaro, di cui oggi abbiamo deciso la proroga della pedonalizzazione nei week end e durante le feste infrasettimanali, contiamo di procedere tra aprile e maggio all’estensione dell’area pedonale al secondo tratto, fino all’incrocio con contra’ Cantarane, alla trasformazione in ZTL da contra’ Cantarane a contra’ Busato, all’inversione del senso di marcia con ingresso da porta Santa Croce, con l’introduzione delle migliorie richieste da residenti e commercianti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, il centro si allarga incentivata la sosta breve Vicenza, il centro si allarga incentivata la sosta breve ultima modifica: 2014-01-29T11:32:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento