Napoli, Petangelo ricorda le vittime dell’olocausto

campi di sterminio“Mai come in questa occasione, a poche ore dall’oltraggio della Sinagoga di Roma, è fondamentale celebrare la Giornata della Memoria con azioni e comportamenti che evidenzino quanto – come affermava Hannah Arendt – il male sia banale. Gli oltranzismi, l’intolleranza sono anche figli di una sub cultura che una città aperta e solidale come Napoli non può assolutamente accettare ”.

Lo ha detto il Presidente della Provincia di Napoli Antonio Pentangelo, ricordando, come accade in tutto il mondo, le vittime dell’ Olocausto nazista.

“Credo sia fondamentale cercare di perpetuare la memoria di quanto accaduto per fare in modo che le tante vittime incolpevoli di quella che è stata sicuramente la più grande tragedia del ‘900, non vengano mai dimenticati. Napoli in tal senso, proprio per la sua naturale propensione all’accoglienza, può diventare il simbolo della tolleranza” – ha concluso Pentangelo.

Lascia un commento