Potenza, Verrastro su stabilizzazione precariato nelle Pa

Il segretario Uil Fpl del potentino, Giuseppe Verrastro, in una nota stampa afferma di “ritenere insufficiente la circolare 5/2013  della Funzione Pubblica con la quale si  disegna il quadro normativo entro il quale le Pa si devono muovere dal 2014 per l’assunzione di personale, alla luce delle novità introdotte dal Dl 101/2013. Troppi, infatti, sono i vincoli da rispettare per assorbire all’interno della Pubblica amministrazione  il personale precario che a vario titolo (Lsu, Lpu, tempi determinati, co.co.co ecc ecc.), da anni assicurano importanti servizi ai cittadini. Tra questi vincoli ricordiamo il rispetto del patto di stabilità, e , soprattutto , la destinazione del 50 per cento delle risorse disponibili per le nuove assunzioni. Le possibilità offerte dalla legislazione sono duplici: il reclutamento ordinario e quello speciale, quest’ultimo distinto in procedure a regime e transitorie”. La Uil Fpl  si augura che “le amministrazioni tengano conto di questa opportunità  al fine di favorire la stabilizzazione di gran parte del precariato”.

Lascia un commento