Potenza, un tributo all’archeologa lituana Gimbutas

Il prossimo 18 gennaio, presso il Museo archeologico provinciale “M. Lacava” di Potenza, si terrà l’iniziativa “Nel tempo del mito una nuova storia delle origini”, un tributo all’archeologa lituana Marija Gimbutas, della quale ricorre quest’anno il ventennale della sua scomparsa.
L’iniziativa – spiega una nota dell’ufficio stampa della Provincia di Potenza –  si articola in due momenti. Durante la mattinata alcune classi dei licei di Potenza parteciperanno alla visita guidata della mostra archeologica “L’eterno rinnovarsi della vita: i segni e i simboli”, l’esposizione dei reperti provenienti dal complesso delle Grotte di Latronico. Nel pomeriggio, dalle 16,00 fino alle 22,00 circa si svolgerà l’evento che vede la partecipazione della Dott.ssa Filomena Tufaro, archeologa preistorica e Presidente dell’Associazione “Respira la terra” – organizzatrice dell’iniziativa – e della Dott.ssa Daniela Degan – facilitatrice che introdurrà i partecipanti nel tempo mitico degli albori della civiltà europea, in uno stile di vita più vicino alla natura e al rispetto delle forme viventi, in continuo dialogo per un obiettivo di sviluppo e conservazione comuni. Dopo la presentazione dei partecipanti, sarà proiettato il film “Segni fuori dal Tempo” di Donna Read e Starhawk , un tributo a Marija Gimbutas(1921-1994), studiosa di archeologia con una forte impronta pluridisciplinare comparata, che ricostruisce le vicende della sua vita tra Europa e Stati Uniti e il prendere forma della sua visione, attraverso le voci di quante/i hanno vissuto al suo fianco e condiviso le sue rivoluzionarie scoperte, grazie ad un sistema di ricerca, definito “mito archeologia”, che prevedeva lo studio esaustivo dell’iconografia e del simbolismo del Neolitico al fine di scoprirne i significati sociali e mitologici.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, un tributo all’archeologa lituana Gimbutas Potenza, un tributo all’archeologa lituana Gimbutas ultima modifica: 2014-01-14T10:39:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento