Valbasento, si appurino responsabilità su inquinamento

In merito alla bonifica della Valbasento, Giuseppe D’Armento (consigliere comunale FdI di Nova Siri – Dipartimento Nazionale Difesa e Sicurezza FdI) e Salvatore Cosma (consigliere provinciale FdI di Matera – Portavoce provinciale FdI di Matera), chiedono al governo regionale che, oltre ad emanare bandi per i lavori di bonifica, si appurino “le responsabilità di chi ha avvelenato il territorio”.
Rivolgendosi al presidente Pittella i due esponenti di Fratelli d’Italia chiedono che venga spiegato “alla popolazione della Val Basento lo stato reale della situazione”. “
Spieghi – si legge nella nota – perché ora arrivano le bonifiche, li informi sullo stato d’avanzamento dei lavori e dica alla gente cosa deve fare fino a quando le bonifiche non saranno completate. I dati sulle falde acquifere della Val Basento non si risolvono incrociando tre parole e due promesse: l’inquinamento non è tematica improvvisata così come la tutela ambientale non è vuota retorica”.
“La gente dell’area va salvaguardata immediatamente – proseguono D’Armento e Cosma – va esteso il monitoraggio su tutto il Sin e le aree attigue per capire con assoluta certezza, la tutela della salute del popolo lucano lo impone, se vi sia stata contaminazione della catena alimentare od impatti sanitari. E’ una situazione – concludono – da stato d’emergenza”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Valbasento, si appurino responsabilità su inquinamento Valbasento, si appurino responsabilità su inquinamento ultima modifica: 2014-01-13T17:19:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento