Genova, il Grifo diventa unico

109

Sarà sempre il “Grifo” l’onorificenza che il Comune di Genova assegnerà ai personaggi meritevoli, ma sarà unico, senza più alcuna distinzione tra grifo d’oro, d’argento o di bronzo. Lo ha deciso la Giunta comunale, abolendo la graduazione, per valorizzare al meglio il prestigioso riconoscimento ed esaltarne il significato onorifico e simbolico, superando le difficoltà di determinare criteri oggettivi di differenziazione nella sua assegnazione. La medaglia onorifica del Comune di Genova, pertanto, sarà solo una e si chiamerà “Grifo”. La medaglia del Grifo è il più alto riconoscimento della città di Genova: è una medaglia di prezioso metallo con impressa l’immagine di un grifo ( animale mitologico con corpo di leonessa, ali e zampe di aquila ) nel’atto di calpestare una volpe e un gallo. Essa fu assunta, come uno degli emblemi della città,  dalla Repubblica di Genova nel Medio evo durante la lotta contro l’Imperatore Federico di Svevia, contro i Pisani ( rappresentati nella medaglia dalla figura della volpe) e contro gli Angioini ( nella medaglia rappresentati con la figura del gallo).; l’iscrizione in circolo reca le parole latine “Griphus ut has angit, sic hostes Janua frangit” – “con questi artigli difendo la città di Genova” La medaglia è la copia di un sigillo dell’antica Repubblica Genovese, un esemplare del quale, impresso su cera verde, si trova apposto ad un atto del 1337 ed è conservato negli Archivi Nazionali di Parigi.