Vibo Valentia, la Regione salva in via definitiva lo stabilimento Eni

101

Il Governatore Peppe Scopelliti ha disposto il superamento dell’ordinanza di protezione civile n. 61 dell’8 luglio 2008 con la quale veniva richiesta la delocalizzazione dello stabilimento Eni e di tutte quelle aziende a rischio alluvione. Una direttiva che per carenza di fondi non è stata mai eseguita. Solo attraverso le proroghe temporanee lo stabilimento ha potuto continuare ad operare garantendo i livelli occupazionali (25 unità) e nello stesso tempo consentendo alla Regione di continuare ad incassare 30 milioni di euro all’anno relative alle accise. Ora venuti meno i rischi ambientali, la Regione ha deciso di non imporre la delocalizzazione e quindi lo stabilimento Eni rimane al suo posto. Una buona notizia per il 2014.