Torino, intesa per l’assistenza alle start up

La nascita di nuove imprese, soprattutto se realizzano prodotti e servizi innovativi e sono votate alla conquista dei mercati esteri, è fondamentale per il rinnovo e l’ampliamento del tessuto produttivo. Nel territorio torinese si sono sviluppate diverse attività di supporto alla nascita delle start up, soprattutto quelle ad alta tecnologia, che trovano negli incubatori degli Atenei del territorio un punto di eccellenza a livello nazionale.
Ma oltre alle start up ad alta tecnologia, è necessario aiutare la nascita di nuove imprese innovative che, pur non utilizzando tecnologie sofisticate, sono in grado di realizzare prodotti e servizi utili sia al mercato sia allo sviluppo dell’occupazione.
Per offrire un supporto concreto a questo tipo di imprese la Camera di commercio di Torino, la Provincia di Torino – servizio Mettersi in Proprio, Réseau Entreprendre e l’Unione Industriale di Torino, nell’ambito delle loro specifiche competenze e attività rivolte alla neo-imprenditoria, hanno siglato un accordo che prevede la messa in rete di un’ampia gamma di servizi totalmente gratuiti offerti da ciascuna istituzione alle nuove imprese e ai neo imprenditori.
In particolare la Camera di commercio di Torino, attraverso il Settore Nuove Imprese, risponde quotidianamente alle richieste di informazioni dei futuri imprenditori, fornendo orientamento e assistenza sugli adempimenti amministrativi e sulle scelte preliminari all’avvio dell’attività, e organizzando iniziative di formazione destinati ai neo imprenditori.
La Provincia di Torino porta la propria positiva e pluriennale esperienza del progetto MIP – Mettersi in proprio e fornirà agli aspiranti imprenditori un’assistenza tecnica per l’analisi di fattibilità dell’idea imprenditoriale e la realizzazione del business plan , oltre a consulenza sulle agevolazioni regionali per le neo imprese. Il progetto MIP è finanziato dal Fondo sociale europeo
Réseau Entreprendre Piemonte, Associazione nata in Piemonte grazie all’impulso della Fondazione Michelin Sviluppo, offre servizi di tutoraggio da parte di imprenditori utilizzando un format di intervento già sperimentato e che ha avuto successo in Francia.
In particolare REP, grazie all’attività dei propri imprenditori membri attivi dell’Associazione, mette a disposizione dei neo-imprenditori un business coaching completamente gratuito della durata di due anni.
Considerato il legame con la Fondazione Michelin Sviluppo prevede inoltre, per alcune aziende ritenute di interesse per la Fondazione medesima, di contare sulla concessione di piccoli contributi a fondo perduto, cumulabili con le agevolazioni previste a valere sui fondi pubblici, in quanto di origine privata.
L’Unione Industriale di Torino, casa comune degli imprenditori, presta grande attenzione alle nuove attività imprenditoriali e le sostiene offrendo loro l’accesso gratuito ai propri servizi per 3 anni. L’associazione degli imprenditori torinesi, si è anche fatta promotrice della costituzione di un nuovo strumento finanziario, su misura per le start up, che, con un particolare meccanismo di garanzia – sinergico con quello dei Confidi – permetterà l’erogazione di 4/5 milioni di euro di finanziamento a vantaggio delle start up, con un rischio molto contenuto per il sistema bancario. A tal fine l’Unione Industriale ha chiesto un contributo alla Compagnia di San Paolo che poi sarà ulteriormente incrementato con fondi propri.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, intesa per l’assistenza alle start up Torino, intesa per l’assistenza alle start up ultima modifica: 2013-12-17T10:38:48+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento