Somma Vesuviana, sigilli a fabbrica di tessuti e pellami con noti marchi contraffatti

Nell’operazione sono state arrestate quattro persone, tra cui un latitante, e sequestrate 1.200 borse false Louis Vuitton, Alviero Martini e Fendi, oltre a 10 mila accessori con il falso marchio Prada. I Finanzieri hanno trovato i depositi di stoccaggio nel quartiere di Secondigliano. I militari sono riusciti a cogliere in flagranza di reato quattro italiani mentre erano intenti a monitorare il regolare funzionamento dei macchinari durante la filiera produttiva e a sequestrare l’intero complesso, costituito da un capannone industriale di oltre 500 mq.

Sequestrati anche molti strumenti meccanici ed elettronici di vario tipo e oltre 200 rotoli di tessuto e pellame che già recava marchi contraffatti, per un totale di circa 11 mila metri quadrati. Il “gestore” dell’azienda illegale era latitante da due anni.

I militari della Finanza che hanno condotto l’operazione hanno detto che la fattura dei prodotti è pregevole. Destinata al mercato napoletano, la merce avrebbe fruttato agli organizzatori del traffico diverse centinaia di migliaia di euro, cifra che sarebbe aumentata in maniera esponenziale se i prodotti fossero stati “spalmati” sull’intera filiera della distribuzione rappresentata da bancarelle, outlet creati in maniera artigianale e, talvolta, anche negozi compiacenti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Somma Vesuviana, sigilli a fabbrica di tessuti e pellami con noti marchi contraffatti Somma Vesuviana, sigilli a fabbrica di tessuti e pellami con noti marchi contraffatti ultima modifica: 2013-12-16T10:29:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento