Firenze, mercoledì a Montedomini opere d’arte all’asta per il sociale

Un’asta di opere d’arte provenienti dalla collezione di Biagio Civale per finanziare il progetto “Rimettiamoci in gioco” destinato all’inserimento lavorativo di donne svantaggiate. L’appuntamento, organizzato dalla Fondazione Montedomini onlus, è in programma mercoledì dalle 15.30 e sarà la vicesindaco Stefania Saccardi ad aprire l’asta. “Ringrazio il maestro Civale e la Fondazione Montedomini per l’iniziativa – dichiara la vicesindaco Saccardi –. Si tratta di un progetto che si inserisce a pieno nel nostro modo di intendere le politiche sociali con azioni che mirano al recupero dell’autonomia delle persone con progetti personalizzati finalizzati al reinserimento sociale e lavorativo”.
In concreto andranno all’incanto oltre 400 opere dell’artista Biagio Civale e altri autori appartenenti alla collezione privata dell’artista fiorentino, ora residente negli Stati Uniti. Lo stesso artista Biagio Civale ha donato alla Fondazione la propria collezione per permetterne la vendita, con il cui ricavato finanziare progetti a sostegno delle fasce più deboli della città di Firenze, alla quale è rimasto molto legato, nonostante la residenza a New York.
La Fondazione Montedomini onlus ha, tra le sue finalità, quella di finanziare borse di studio con la finalità di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Nello specifico, con il ricavato dell’asta di beneficenza della collezione personale dell’artista fiorentino, la Fondazione finanzierà il progetto “ Rimettiamoci in gioco”. Il progetto è stato pensato in sinergia con il progetto Polis, che è un servizio di inserimento socio lavorativo nell’ambito della marginalità sociale, del Comune di Firenze per dare un contributo che non sia esclusivamente assistenziale ma di inserimento nel mondo lavorativo.
In concreto il progetto finanzierà borse di studio con l’obiettivo di orientare, formare e accompagnare alla creazione di microimprese turistiche (Bed & Breakfast) donne disoccupate e/o inoccupate di età superiore a 18 anni, che vivono una situazione di disagio e che siano interessate ad una ricollocazione nell’area della ricettività alberghiera e del Bed & Breakfast. Il percorso per la formazione di “Operatrice di B&B” si propone di erogare contenuti e competenze necessari per realizzare, gestire e/o lavorare in microimprese turistiche. Le allieve selezionate, al termine del percorso formativo, saranno in grado di svolgere mansioni operative nel settore della piccola ricettività nonché, qualora vogliano creare e gestire imprese turistiche, di dirigere, amministrare e organizzare strutture ricettive a carattere familiare di tipo “Bed & Breakfast”.
L’appuntamento è nella Sala del Guardaroba dell’ASP Firenze Montedomini mercoledì 18 dicembre dalle 15.30.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, mercoledì a Montedomini opere d’arte all’asta per il sociale Firenze, mercoledì a Montedomini opere d’arte all’asta per il sociale ultima modifica: 2013-12-16T17:13:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento