Bologna, morta bambina slava di un mese

Indagini i corso sulla morte apparentemente naturale di una bimba di un mese, figlia di padre kosovaro e madre macedone, entrambi ventunenni disoccupati. La coppia, con la gemellina della piccola e un’altra figlia di due anni, vive in una casa della prima periferia, in tre stanze, insieme ad altre 11 persone, tra cui la nonna paterna, 41 anni. Il decesso è di domenica mattina e il pm di turno Massimiliano Rossi ha disposto l’autopsia.

Il nucleo familiare è seguito dai servizi sociali. Dalle prime informazioni nell’appartamento il riscaldamento sarebbe regolarmente funzionante e le bambine, nate il 13 novembre, sarebbero state sottoposte a visite mediche in precedenza, e non avevano problemi. Sul corpo non ci sono segni di violenza.

La madre si è accorta del decesso domenica mattina, verso le 5, quando si è alzata per allattare l’altra bambina che piangeva. La piccola non dava segni, era rigida e fredda. È stato subito avvisato il 118 che ha constatato la morte. È poi intervenuta anche la polizia. Dell’autopsia si occuperà il medico legale Sveva Borin.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna, morta bambina slava di un mese Bologna, morta bambina slava di un mese ultima modifica: 2013-12-16T16:29:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento