Salerno, blitz di Rotta di collisione per contestare Cécile Kyenge

Con un blitz il gruppo ‘Rotta di Collisione’ ha contestato il ministro Cécile Kyenge, durante un convegno nel quale era ospite a Salerno. L’azione, svolta durante il convegno, è stata organizzata per protestare contro la politica a favore dell’introduzione dello Ius soli e dei meccanismi automatici per il conferimento della cittadinanza italiana condotta dal Ministro, contro la proposta di annullare la denominazione padre e madre dai documenti scolastici, e per invitare il Ministro ad occuparsi di più della disoccupazione giovanile (tra le deleghe del Ministro Kyenge rientra anche quella alle politiche giovanili).

“Il convegno organizzato al Comune di Salerno è una pagliacciata propagandistica – ha detto Antonio Mola, responsabile del movimento – Il ministro Kyenge si è fino ad oggi contraddistinto per la matrice ideologica del suo operato. Una visione dannosa che ritiene la cittadinanza, e quindi l’appartenenza a una comunità nazionale, al pari di un automatismo burocratico e non una vera integrazione nel nome della tradizione e della cultura di un popolo; oppure la famiglia un adempimento formale e non la struttura identitaria della persona. Inoltre, contestiamo al ministro Kyenge l’assoluta indifferenza sul tema della disoccupazione giovanile in Italia, tema che segna ormai un’emergenza nazionale ma sulla quale ritiene di non intervenire pur avendo anche la delega alle politiche giovanili”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Salerno, blitz di Rotta di collisione per contestare Cécile Kyenge Salerno, blitz di Rotta di collisione per contestare Cécile Kyenge ultima modifica: 2013-12-07T11:58:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento