Kasslatter Mur a Roma riforma degli esami scolastici discussa al Ministero

Nell’incontro a Roma l’assessore Kasslatter Mur ha consegnato ai vertici del MIUR un promemoria sugli interventi auspicati “per aggiornare alcuni aspetti nel funzionamento della scuola in Alto Adige: maggiori competenze sullo stato giuridico ed economico del personale insegnante delle scuole statali, nel rispetto delle linee guida nazionali, e nuove proposte per il rilancio dell’apprendistato con facilitazioni nelle assunzioni da parte delle imprese.”

La questione centrale del colloquio al Ministero ha riguardato la proposta di riforma degli esami di terza media e della maturità: la Provincia auspica modifiche migliorative dell’esame di terza media attraverso un progetto che possa eventualmente prevedere 3 giorni di esami scritti anzichè 5, un adeguato rilievo attribuito anche alle materie scientifiche e tecniche e non solo alle lingue, un peso maggiore degli orali nell’assegnazione del voto finale. Prospettata anche una modifica dell’attuale disciplina di accertamento della seconda lingua all’esame di maturità: i temi per la prova scritta di seconda lingua non dovrebbero più essere elaborati dalla singola commissione d’esame – e quindi variare da scuola a scuola – bensì essere fissati dalle rispettive Intendenze, con pari opportunità in tutti gli istituti e possibilità di raffronti omogenei senza ulteriori test.

L’assessore provinciale ha approfittato della visita di commiato a Roma per ringraziare il Ministero degli importanti passi avanti compiuti negli ultimi mesi con l’avvallo del Governo: il nuovo calendario scolastico e la maturità professionale.

Lascia un commento