Reggio Emilia, Salone dell’orientamento le scuole si presentano

Scuola, scelta, lavoro e giovani: queste le parole chiave che caratterizzano l’iniziativa “La Provincia che orienta”, l’apprezzato Salone dell’orientamento organizzato ogni anno dalla Provincia di Reggio Emilia e giunto alla quarta edizione, con l’obiettivo di accompagnare i giovani e le loro famiglie nella scelta della scuola superiore. Una decisione delicata e importante,  che anche quest’anno interessa circa 5.000 giovani dell’intero territorio provinciale. Il Salone dell’orientamento si terrà sabato 7 dicembre dalle 9 alle 18.30  negli spazi dell’Università di Modena e Reggio di viale Allegri, dove ogni scuola superiore e ogni ente  di formazione professionale avrà la possibilità di presentarsi agli studenti. Inoltre, alle ore 9,30 (con replica alle 14.30) tutti i dirigenti scolastici presenteranno i propri istituti nell’Aula magna dell’Università (alla presentazione del pomeriggio è previsto anche l’intervento dell’assessore provinciale all’Istruzione Ilenia Malavasi).

Sabato  14  dicembre le iniziative di orientamento faranno invece tappa in tutta la provincia, con il saluto dell’assessore all’Istruzione Ilenia Malavasi e la presentazione delle scuole a cura di dirigenti scolastici e docenti e con la presenza in ogni sede scolastica di un operatore del servizio Polaris della Provincia di Reggio Emilia. L’iniziativa si svolgerà alle ore  15 contemporaneamente a Montecchio (istituto D’Arzo, via per Sant’Ilario 28/c); Guastalla (istituti Russell e Carrara, via Sacco e Vanzetti 1); Scandiano (istituto Gobetti, via della Repubblica 41); Correggio (liceo Corso in via Roma 15; convitto Corso in via Bernieri 8; istituto Einaudi in via Prati 2; liceo paritario D’Aquino in via Contarelli 3/5). Alle ore 14.30 sarà la volta di Castelnovo Monti, dove le attività di presentazione per le scuole superiori sono previste al Teatro “Bismantova” in via Roma 75.

Per sostenere al meglio le attività di orientamento la Provincia di Reggio Emilia ha inoltre prodotto un opuscolo che presenta il calendario completo delle scuole aperte, con la collaborazione degli istituti superiori pubblici e paritari della provincia.

L’iniziativa proseguirà nella giornata del 16 gennaio (ore 17,30) nell’aula magna del Liceo Canossa di Reggio Emilia con un seminario sul tema “Quale futuro per i giovani? Saperi e competenze per l’occupazione” rivolto a genitori, studenti insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado e formatori. Interverranno Aviana Bulgarelli di Isfol , funzionari delle associazioni di categoria e della Camera di commercio di Reggio Emilia.

“Per aiutare gli studenti e le famiglie nella difficile scelta della scuola superiore abbiamo inoltre stampato una guida che verrà prodotta in 6.ooo copie e che sarà consegnata nel mese di dicembre a tutti i 5.042 studenti che usciranno dalle scuole medie. Si tratta di un momento importante che la Provincia supporta con tutti gli strumenti a sua disposizione, a partire dal nostro servizio Polaris e la competenza delle nostre esperte formatrici per consulenze individuali” , sottolinea l’assessore provinciale all’Istruzione Ilenia Malavasi. La progettazione  grafica dell’iniziativa è stata  realizzata dagli studenti dell’indirizzo “Grafico” del Pascal di Reggio mentre la stampa è stata curata dai ragazzi dell’indirizzo “Grafico” del  D’Arzo di Montecchio-Sant’Ilario.

“Un ringraziamento particolare va a questi studenti che hanno progettato la grafica e la stampa di tutti i materiali della iniziativa “La Provincia che orienta”, che hanno espresso il loro talento, nonché la preparazione e le abilità nel loro percorso scolastico, contribuendo a valorizzare il ricco patrimonio educativo che abbiamo nelle nostre scuole”, conclude l’assessore Malavasi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Reggio Emilia, Salone dell’orientamento le scuole si presentano Reggio Emilia, Salone dell’orientamento le scuole si presentano ultima modifica: 2013-11-30T11:18:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento