Genova, a Bolzaneto nasce un banco alimentare destinato alla solidarietà sociale

Il tema dell’eccedenza alimentare, ha sottolineato il sindaco Marco Doria, intervenendo a Bolzaneto  alla presentazione del progetto C.R.E.A., frutto dell’iniziativa della Comunità di San Benedetto e del Comune di Genova, è uno dei temi fondamentali del nostro tempo. Tutti sanno, ha proseguito, quanto sia assurdo buttare via il cibo, ma pochi fanno qualcosa per evitarlo.

Un obiettivo che da oggi è più vicino, grazie al tempo e alle energie dei volontari del progetto C.R.E.A., acronimo di “centro di recupero delle eccedenze alimentari”, all’impegno dell’Ats 41, l’Ambito territoriale sociale del Municipio Valpolcevera e all’ospitalità offerta dai commercianti del mercato coperto di Bolzaneto, dove si è tenuta la presentazione e ha trovato posto il banco alimentare solidale.

In concreto, si tratta di un progetto pilota che mira al recupero di quanto non è più commerciabile, ma comunque buono, della piccola e grande distribuzione, da ridistribuire gratuitamente alle fasce deboli della popolazione, che si trovano in stato di povertà o emarginazione. Ma guai a parlare di carità. I volontari hanno tenuto a precisare che le persone in carico all’Ats 41 che si rivolgeranno al banco alimentare C.R.E.A. sceglieranno i prodotti secondo i propri gusti e verranno guidate alla scelta in base ai principi di una sana alimentazione.

La Comunità di San Benedetto al Porto, in accordo con il Municipio Valpolcevera, ha avviato un servizio di recupero di prodotti alimentari rimasti invenduti presso i Mercati Generali Ortofrutticoli di Bolzaneto (SGM).

Il mio auspicio, ha sottolineato il sindaco rivolgendosi ai volontari presenti, è che questa esperienza si possa replicare in altre zone della città, con altre donne e uomini disposti a rimboccarsi le maniche. In un quadro generale tutt’altro che roseo,ha concluso, le persone che si impegnano nel sociale rappresentano un valore aggiunto e un motivo di speranza.

Sono intervenuti Ilaria Russini, presidente del Civ il Borgo di Bolzaneto, Iole Murrini, presidente del Municipio Valpolcevera e i volontari, per tutti Claudia, della Comunità di San Benedetto.

Lascia un commento