Vibo Valentia, usura e corruzione arrestato il poliziotto Stefano Mercadante

Sono finite ai domiciliari quattro persone accusate a vario titolo di usura, corruzione, intestazione fraudolenta di beni e violenza privata aggravata da metodologia mafiosa.

L’operazione è stata condotta dalla Mobile di Catanzaro. Gli arrestati sono: Paolo Potenzoni, 33 anni; Michele Purita, 46 anni; Carmelo Barra, 31 anni ed il sovrintendente Stefano Mercadante, 49 anni. Notificato anche un obbligo di dimora.

Lascia un commento