Treviso, lucciole romene si ribellano ai loro protettori

Il coraggio di due ragazze straniere ha portato ad arrestare, su provvedimenti restrittivi, tre persone dell’Est Europa, tra cui una donna, accusate di favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione nei confronti di più giovani donne.

Le indagini sono partite dalla denuncia di due sorelle romene, che si sono ribellate ai loro “protettori” e si sono rivolte ai Carabinieri, stanche di subire le continue vessazioni e minacce di morte da parte degli indagati.

Lascia un commento