Palermo, supermarket della droga arrestato Ignazio Messina

L’uomo di 49 anni è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione illegale di armi bianche. Nel corso di una perquisizione nell’abitazione dell’uomo, in via alla Grotta Danisinni, i militari hanno trovato tre dosi di cocaina e la chiave di un magazzino utilizzato come deposito. Al piano terra del locale c’era una cassetta di metallo con altre 24 dosi di cocaina, 20 di marijuana e la somma di 115 euro.

Salendo al primo piano è stata trovata altra droga: 139 dosi di marijuana, un piccolo cubo di cocaina dura chiusa in cellophane ed altri 6 involucri contenenti cocaina. Al secondo piano un panetto d’hashish e numerose stecchette sfuse pronte per lo spaccio, 4 bilancini di precisione, un bilancino in ottone, rotoli di alluminio e cellophane bustine di plastica trasparente, coltelli di vario genere utilizzati per lavorare la droga.

Nel corso della perquisizione sono stati sequestrati anche un localizzatore di segnali per la ricerca di microspie, un block notes dove sarebbe stata segnata la contabilità dello spaccio 22 moduli di certificati assicurativi per veicoli di una compagnia assicurativa nazionale in bianco, una baionetta militare e una katana.

Ignazio Messina è stato rinchiuso nel carcere dell’Ucciardone.

Lascia un commento