Parona, il comandante dei vigili Maurizio De Padova intascava le multe

E’ stato arrestato colto sul fatto dai Carabinieri di Vigevano con l’accusa di concussione. Aveva appena fatto una multa a un camionista olandese che non aveva le cinture di sicurezza. Si era fatto consegnare ottanta euro in contanti e aveva compilato un falso verbale di accertamento.

In un’auto parcheggiata vicino al Comando dei Vigili Urbani, i militari hanno rinvenuto un centinaio di verbali di accertamento che non sono stati versati all’ufficio della polizia locale e diversi verbali di accertamento falsificati in bianco, come quello usato per raggirare l’olandese. Alcuni testimoni affermano anche di aver dato dei soldi al comandante proprio perché non facesse il verbale.

Maurizio Di Padova ha “spiegato” che doveva pagare i debiti contratti per pagare la cucina alla figlia che si è sposata da poco. A incastrare il Comandante dei Vigili Urbani è stata la dash-cam, la videocamera montata per motivi di sicurezza all’interno della sua macchina di servizio. I filmati verranno esaminati dai magistrati della Procura di Pavia.

I Carabinieri stanno cercando di identificare tutte le vittime dell’uomo per stabilire da quanto durava l’azione di Maurizio Di Padova.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parona, il comandante dei vigili Maurizio De Padova intascava le multe Parona, il comandante dei vigili Maurizio De Padova intascava le multe ultima modifica: 2013-11-22T12:16:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento