Contaminazione da OGM in Friuli Venezia Giulia

“Le analisi effettuate dal Corpo forestale dello Stato hanno confermato l’esistenza di contaminazione significativa causata dal mais transgenico nei territori di Vivaro e Mereto di Tomba: e di conseguenza è stata effettuata comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Udine. E non solo per ipotesi di danneggiamento, ma in primis per  inosservanza dei provvedimenti dell’autorità,  per aver coltivato mais Mon810 nonostante  il divieto espresso dal decreto interministeriale del luglio scorso. Gli strumenti per intervenire, dunque, ci sono.”

L’ha ricordato l’on. Serena Pellegrino ( SEL), oggi, a Pordenone, in occasione della conferenza stampa indetta dal Coordinamento per la biodiversità.

E ha dichiarato ancora: “Vorremmo sapere dalla Regione Friuli Venezia Giulia, e formalizzeremo questa richiesta nelle sedi opportune,  se l’Amministrazione attraverso i suoi organi tecnici abbia ritenuto opportuno effettuare  analoghe indagini scientifiche sui territori interessati dall’ipotesi di contaminazione da OGM.  E se l’avesse fatto,  vorremmo sapere se abbia ritenuto di coordinarle e confrontarle con quelle del Corpo forestale dello Stato, se sia possibile conoscerne i risultati e infine se, dopo la rassicurazione da parte del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando sull’esistenza di un apparato sanzionatorio già esistente e utilizzabile a sostegno del decreto interministeriale, si ritenga di chiedere l’intervento della Magistratura. Se, per contro, non siano stati effettuati campionature e analisi, vorremmo conoscere i motivi di questa decisione”.

Lascia un commento