Cisterna, Ruggero D’Amato ucciso dall’inquilino con un’accetta al culmine di una lite

La tragedia si è consumata nella zona di Sant’Ilario in via Val Nerina. Ruggero D’Amato, 57 anni di Aprilia, è stato ucciso con un’accetta al culmine di una lite. La Polizia ha già arrestato l’assassino. E’ l’inquilino dell’abitazione che ha ucciso il padrone di casa. L’assassino ha poi chiamato il 113.

La vittima aveva 54 anni, l’omicida è un operaio di 37 anni. Il delitto è avvenuto al culmine di una lite in un condominio di via Val Nerina, nel quartiere di Sant’Ilario a Cisterna di Latina. L’omicida, che ha aspettato l’arrivo delle Forze dell’Ordine e si è consegnato. Si tratta di un operaio romano che vive a Cisterna da nove mesi.

Il medico legale ha già effettuato un primo esame esterno sul cadavere che si trova nel giardino dell’abitazione, riscontrando lesioni alla testa provocate da arma da taglio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cisterna, Ruggero D’Amato ucciso dall’inquilino con un’accetta al culmine di una lite Cisterna, Ruggero D’Amato ucciso dall’inquilino con un’accetta al culmine di una lite ultima modifica: 2013-11-09T11:10:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento