Borgetto, sequestro sanitario per 70 bovini detenuti allo stato brado

L’operazione, effettuata in un’area impervia, ha richiesto l’intervento del nono Nucleo elicotteri di Palermo e ha consentito di individuare i numerosi capi di bestiame lasciati liberi per sottrarli ai controlli ufficiali. Secondo il Nas “avrebbero costituito un potenziale pericolo per la salute dei consumatori qualora immessi nel mercato prima dei necessari e previsti controlli veterinari”.

Si è risaliti a un allevatore del luogo al quale sono state contestate sanzioni amministrative per un ammontare di circa 55 mila euro. L’intero allevamento è stato sottoposto a vincolo sanitario per consentire le importanti operazioni di profilassi da parte dei veterinari dell’Asp.

Lascia un commento