Modena, sedicenne violentata a turno da 5 compagni

Una festa di compleanno in casa trasformatasi in un incubo. Cinque ragazzi italiani hanno obbligato un’amica a bere poi l’hanno rinchiusa in una stanza e a turno l’hanno violentata. La sedicenne è stata visitata in ospedale dove i medici hanno confermato l’accusa di violenze. I compagni sono stati denunciati a piede libero e su di loro sono stati già eseguiti gli esami del DNA.

Durante una festa in casa tra adolescenti, dopo averla indotta a bere svariati drink alcolici, i cinque ragazzi avrebbero trascinato la compagna di 16 anni e l’avrebbero chiusa in bagno dove, alternandosi tra di loro mentre uno faceva il “palo” alla porta, l’avrebbero costretta ad atti e rapporti sessuali completi. Consumata la violenza i giovani si sarebbero comportati come nulla fosse, assumendo addirittura un atteggiamento di scherno nei confronti della ragazza violentata e vantandosi della loro impresa con gli altri amici.

Le Procure di Modena e dei minori di Bologna hanno disposto la notifica di un’informazione di garanzia a carico di tutti e cinque i denunciati e la loro sottoposizione all’esame del DNA. I risultati dell’esame saranno trasmessi al R.I.S. di Parma per il confronto con le tracce biologiche presenti sulla biancheria della sedicenne che i Carabinieri hanno reparto e sottoposto a sequestro. I balordi violentatori indagati rischiano dai 6 ai 12 anni di reclusione.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento