Napoli, due bombe fatte scoppiare davanti al palazzo dei familiari del boss Pasquale Pesce

Alta tensione nel capoluogo partenopeo. Bombe per lanciare un segnale forte al clan avversario. Ordigni che avrebbero anche potuto fare vittime. A Pianura lo scontro di camorra è in una fase delicata. Dagli agguati a colpi di mitra e pistola si passa alle bombe piazzate davanti alle case dei parenti del capo clan per intimorire o fare del male chiunque sia riconducibile alla fazione opposta.

Intanto in via Colantonio Di Fiore killer, armati di pistola, hanno mirato alle verande di un noto pregiudicato.

Lascia un commento