Grosseto, perizia supplementare sugli apparati della Costa Concordia

E’ stata disposta dal tribunale, previo sopralluogo a bordo, appena il relitto della nave sarà in condizioni di sicurezza. A comunicarlo il Presidente del Collegio Giovanni Puliatti. Avevano avanzato la richiesta di una nuova perizia sia la difesa dell’ex comandante Francesco Schettino sia le parti civili, tra cui il Codacons.

Il Tribunale di Grosseto ha deciso la restituzione del passaporto e di altri documenti non più sotto sequestro a Schettino. Tra gli effetti personali che saranno restituiti all’ex comandante anche due chiavette da pc che vennero sequestrate l’indomani del naufragio all’Isola del Giglio.

Lascia un commento