San Marino, allarme badanti che giungono con gravi malattie

Arrivano affette da tumori, epatiti, Aids e altre patologie croniche. Chiedono un permesso di lavoro ma in realtà cercano solo una speranza di cura che nel loro Paese di origine non esiste o non possono pagarsi. L’allarme è scattato a San Marino dove l’esercito della badanti è di almeno mille unità su di una popolazione totale che si aggira intorno alle 32 mila.

Nella stragrande maggioranza di sesso femminile, arrivano in prevalenza dall’Est Europa. Arrivano a San Marino e chiedono un permesso di lavoro in qualità di badante, mansione che per essere esercitata in regolare ha bisogno di essere accompagnata da un certificato di idoneità al lavoro rilasciato dopo una visita medica. Ed è qui che arrivano i problemi con la constatazione di molte gravi malattie che colpiscono queste donne.

La sanità sammarinese offre assistenza gratuita a chiunque si trovi sul suo territorio e abbia necessità di cure. Ma il fenomeno delle malattie croniche di molte badanti sta destando allarme.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento