Brescia, aggredito Paolo Sabbadini segretario cittadino della Lega

Preso a pugni da un gruppo di persone in zona Carmine, il politico ha riportato qualche contusione. Le Forze dell’Ordine stanno vagliando le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza della zona, per cercare di identificare i colpevoli che, dopo l’aggressione, si sono allontanati facendo perdere le proprie tracce.

“Lunedì chiederò un incontro urgente con Prefetto e Questore. A violenza non rispondiamo con violenza, ma se serve cominceremo a difenderci da soli”. A parlare è il vice-segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini commentando l’aggressione subita dal segretario cittadino del Carroccio Paolo Sabbadini, preso a pugni mentre passeggiava tranquillamente per strada. Per lui 10 giorni di prognosi e un punto di sutura.

“È la seconda aggressione che subiamo a Brescia in pochi giorni” osserva Salvini che ricorda il gazebo distrutto e ora l’aggressione al segretario “con uno degli autori, altro “democratico”, già identificato”.

Lascia un commento