Roma, si lancia dal terrazzo condominiale. Ragazzo di 14 anni si suicida perché gay

La tragedia si è consumata nella Capitale, non nuova ad episodi simili. Il minorenne, prima di togliersi la vita, ha lasciato un messaggio in cui spiega le motivazioni del suo gesto estremo. “Sono omosessuale, nessuno capisce il mio dramma e non so come farlo accettare alla mia famiglia”, ha scritto il giovane di 14 anni prima di lanciarsi dal terrazzo condominiale.

Nella lettera scritta alla famiglia, il gay racconta di essere arrivato alla decisione dopo numerose angherie e prese in giro da parte dei coetanei, culminate con l’esclusione dalla compagnia.

A novembre un omosessuale di 15 anni si era ucciso impiccandosi nel bagno della casa dei nonni. A maggio un sedicenne gay aveva tentato di togliersi la vita lanciandosi durante la ricreazione dalla finestra dell’istituto romano che frequentava.