Rimini, studente universitario investe neonato di 7 mesi e fugge poi si costituisce

I Vigili Urbani stavano già arrivando a lui attraverso i filmati e le testimonianze raccolte al momento dell’incidente. E’ un ragazzo di 22 anni, residente a Santarcangelo, studente universitario, che ha raccontato di essersi fatto prendere dal panico subito dopo aver travolto il passeggino e la mamma del piccolo.

Mentre la marocchina di 30 anni ha riportato solo lievi ferite a una mano, il bimbo ha un trauma cranico e un femore rotto. Dopo i soccorsi e gli accertamenti a Rimini, è stato portato all’ospedale Bufalini di Cesena, dove i medici si sono riservati la prognosi, anche se non sarebbe in pericolo di vita.

Lo studente stava tornando a casa e al semaforo di Santa Giustina non si è fermato, nonostante avesse il rosso. Non arrivavano auto, ma non si è accorto che una donna con il passeggino stava attraversando sulle strisce pedonali. Dopo l’investimento ha frenato un attimo, poi in preda al panico ed è fuggito. I testimoni avevano visto la sua Fiat Bravo bianca e anche parte della targa. Sul posto ci sono anche molte telecamere di diverse attività commerciali.

Consigliato dai genitori, il ragazzo si è costituito presso la caserma dei cCarabinieri di Santarcangelo. E’ stato denunciato per omissione di soccorso e lesioni. Il giovane è stato sottoposto anche agli esami tossicologici e alcolemici, ma dai primi accertamenti dell’etilotest risulta che non avesse assunto alcol.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0