Bari, droga in carcere in manette due agenti di polizia penitenziaria e due pregiudicati

Arrestati Vincenzo Zonno, figlio del boss Cosimo, e Nurce Kafilai con l’accusa, a vario titolo, di corruzione, spaccio di droga, favoreggiamento personale, tentata evasione, rivelazione del segreto d’ufficio e abbandono del posto di servizio.

Gli arresti eseguiti su ordinanza di custodia cautelare in carcere del Gip di Bari Alessandra Piliego. I fatti riguardano il carcere di Bari; indagate altre nove persone.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, droga in carcere in manette due agenti di polizia penitenziaria e due pregiudicati Bari, droga in carcere in manette due agenti di polizia penitenziaria e due pregiudicati ultima modifica: 2013-06-21T15:12:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0