Pinerolo, si è tolto la vita Cosimo Catalano, esponente della criminalità di Siderno

Il calabrese di 40 anni a Torino imputato al processo Minotauro sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte, si è ucciso lanciandosi da un ponte sulla Torino-Pinerolo.  Ieri sera era stato ricoverato in ospedale per un forte stato di agitazione. 

Un anno fa il padre di Cosimo Catalano, Giuseppe, ritenuto uno dei boss della ‘ndrangheta in Piemonte, si suicidò lanciandosi dal balcone di casa mentre era ai domiciliari.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin