Piedimonte Matese, russa di 29 anni drogata e violentata, arrestati Vincenzo Vinciguerra e Pasquale Barbieri

E’ accaduto vicino a un santuario isolato. I due violentatori hanno fatto prima bere una bevanda alcolica “corretta” che l’ha resa inoffensiva. Arrestati Vincenzo Vinciguerra, 38 anni e Pasquale Barbieri, 44 anni, entrambi di Cerreto Sannita in provincia di Benevento. La vittima è stata ricoverata nell’ospedale civile di Piedimonte Matese in provincia di caserta. La straniera è stata stuprata a turno dopo essere stata probabilmente drogata da due persone conosciute poco prima in un bar. Impiegata pubblica nel suo Paese si trova da un mese in Italia dove alloggia da amici. 

I carabinieri, giunti a seguito della chiamata della vittima, hanno trovato nel luogo indicato dalla ragazza, località San Pasquale, nelle vicinanze del santuario di Santa Maria Occorrevole, il portafogli con i documenti di Vincenzo Vinciguerra; dopo pochi minuti le due persone descritte dalla russa sono state bloccate a bordo di una Ford Fiesta e portate in caserma.

I due arrestati, che hanno piccoli precedenti, hanno provato a minimizzare l’accaduto, negando di aver drogato e violentato la ragazza. “Abbiamo tentato un approccio ma lei non voleva e non le abbiamo somministrato alcuna droga” hanno dichiarato ma la versione è stata presto contraddetta dagli elementi raccolti dai militari e dai riscontri medici. Nei prossimi giorni arriveranno i risultati delle analisi, dai quali si saprà se la ragazza è stata narcotizzata.

9 su 10 da parte di 34 recensori Piedimonte Matese, russa di 29 anni drogata e violentata, arrestati Vincenzo Vinciguerra e Pasquale Barbieri Piedimonte Matese, russa di 29 anni drogata e violentata, arrestati Vincenzo Vinciguerra e Pasquale Barbieri ultima modifica: 2013-06-05T18:01:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0