La Commissione Ue promuove Italia, Lettonia, Ungheria, Lituania e Romania

“La procedura per i disavanzi eccessivi nei confronti dell’Italia è stata avviata nel 2009. Dopo un picco del 5,5% del Pil nel 2009, il disavanzo pubblico dell’Italia è stato progressivamente ridotto fino ad arrivare al 3,0% del PIL nel 2012, entro il termine fissato dal Consiglio” si ricorda in  una nota della Commissione.

“Secondo il programma di stabilità 2013-2017, adottato dal governo italiano il 10 aprile 2013 e approvato dal Parlamento italiano il 7 maggio, nel 2013 il disavanzo registrerà una leggera diminuzione al 2,9% del Pil, per poi scendere all’1,8% del Pil nel 2014.

Nell’ipotesi di politiche invariate, le previsioni di primavera 2013 dei servizi della Commissione indicano un disavanzo del 2,9% del Pil nel 2013 e del 2,5% del Pil nel 2014, ossia inferiore al valore di riferimento indicato nel trattato (3% del Pil)”.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Commissione Ue promuove Italia, Lettonia, Ungheria, Lituania e Romania La Commissione Ue promuove Italia, Lettonia, Ungheria, Lituania e Romania ultima modifica: 2013-05-29T18:54:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0