Caserta, Antonio Caliendo prende a calci la convivente Rosaria Aprea, la giovane di 20 anni è grave

Ancora una volta le donne nel mirino. Una giovanissima vittima di violenza gratuita. E’ accaduto in Campania dove ad una ragazza di 20 anni è stata asportata la milza. L’aggressore, che più volte l’aveva picchiata, è stato fermato dalla Squadra mobile della Questura di Caserta. E’ Antonio Caliendo, 27 anni. Avrebbe agito spinto dalla forte gelosia. I problemi tra la coppia si erano verificati già dall’inizio della relazione. Nel 2011, mentre Rosaria partecipava a un concorso di bellezza a Pesaro, fu raggiunta dal convivente il quale la picchiò tanto che la giovane fu costretta a ricorrere alla cure mediche nel locale ospedale civile.

Antonio Caliendo è inoltre già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti per lesioni personali, ingiuria, violenza privata e violazione di domicilio. Secondo quanto si è appreso, era solito arrabbiarsi con estrema facilità e per motivi futili con Rosaria Aprea. Ogni pretesto era buono per picchiarla. Più volte la madre della giovane aveva cercato di convincere la figlia a lasciarlo.
9 su 10 da parte di 34 recensori Caserta, Antonio Caliendo prende a calci la convivente Rosaria Aprea, la giovane di 20 anni è grave Caserta, Antonio Caliendo prende a calci la convivente Rosaria Aprea, la giovane di 20 anni è grave ultima modifica: 2013-05-13T08:09:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0