Pavullo nel Frignano, impegno per la non cancellazione del tribunale

“Nonostante numerosi solleciti, il Guardasigilli ha ritenuto di non dare seguito alle sollecitazioni di questa amministrazione al fine di evitare l’accorpamento al Tribunale di Modena della sezione distaccata di Pavullo nel Frignano. Sarà mia cura, comunque, riproporre le stesse tematiche al nuovo ministro della Giustizia, Prefetto Annamaria Cancellieri, che ha sempre dimostrato attenzione e sensibilità alla soluzione di problemi concreti”. Lo dice la vicepresidente della Regione, Simonetta Saliera, alla consigliera del Pd, Luciana Serri, che, in una interrogazione a risposta immediata in Aula, aveva chiesto alla Giunta di impegnarsi per evitare la chiusura della sezione distaccata del Tribunale di Pavullo.
La consigliera, a questo proposito, aveva sottolineato “l’ampio bacino di utenza della sede di Pavullo: oltre 64 mila persone, 14 Comuni e una superficie di 1.400 chilometri quadrati”.

“Alla Regione – ha detto ancora la Saliera – è ben chiara l’importanza del servizio giustizia, anche per quanto riguarda gli effetti che un efficiente funzionamento di suddetto servizio hanno sulla tenuta sociale e sullo sviluppo economico del nostro territorio, in particolare per quanto riguarda i territori montani, già particolarmente disagiati per una difficile intercomunicabilità viaria non sostituibile, in questi casi, da sistemi telematici”.

Luciana Serri ha valutato positivamente l’impegno della Regione di riproporre al ministro della Giustizia la non cancellazione della sezione distaccata di Pavullo nel Frignano.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pavullo nel Frignano, impegno per la non cancellazione del tribunale Pavullo nel Frignano, impegno per la non cancellazione del tribunale ultima modifica: 2013-05-07T10:24:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0