Costa Concordia, sommozzatore addetto ai lavori di recupero morto d’infarto

A confermare la causa del decesso è stata l’autopsia. E’ stato un infarto a causare la morte del sub di 54 anni trovato senza vita nella cabina della nave-albergo che ospita i tecnici al lavoro per la rimozione della Concordia, all’isola del Giglio.

L’uomo era stato trovato dai colleghi, poco prima che iniziasse il turno di lavoro. Gli accertamenti eseguiti dagli esperti del dipartimento di medicina legale di Siena avrebbero confermato che il decesso è stato causato da un infarto. Fin dai primi accertamenti era stata esclusa la presenza di segni di violenza.

9 su 10 da parte di 34 recensori Costa Concordia, sommozzatore addetto ai lavori di recupero morto d’infarto Costa Concordia, sommozzatore addetto ai lavori di recupero morto d’infarto ultima modifica: 2013-04-28T03:41:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0