In manette sei baby bulli della Roma bene

Notificati sei provvedimenti cautelari a una banda di bulli, tra cui un maggiorenne italiano e cinque minorenni figli di stranieri, che hanno terrorizzato per anni alcuni loro coetanei. Avevano “assoggettato” alcuni rampolli della Roma-bene, attraverso continue minacce e violenze, costringendoli in alcuni casi a rubare nelle case dei loro stessi genitori.

Minacciavano sul web  picchiavano chi non dava loro i soldi: chiedevano da 100 a 300 euro ogni volta, oltre a telefonini, profumi, bracciali in oro, scarpe, giubbotti, cinture e altri oggetti griffati o di valore. Una delle vittime è stata costretta a rubare due braccialetti dalla cassaforte che i genitori tenevano in casa.
Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin