Casavatore, si è impiccato in carcere Domenico Antonio Pagano capo degli scissionisti

Suicidio “eccellente” ad Opera.  Si è impiccato nella sua cella Domenico Antonio Pagano, 46 anni, era considerato uno dei capi del clan napoletano, detenuto in regime di 41-bis. Era in carcere dal febbraio del 2011 e avrebbe dovuto scontare 20 anni di reclusione per reati di camorra.

Il capo degli Scissionisti si è impiccato alle sbarre della sua cella il 15 marzo scorso ed è stato trovato in fin di vita dagli agenti di Polizia Penitenziaria. Nonostante i soccorsi e il trasferimento immediato in un ospedale esterno alla casa di reclusione, Pagano, in gravissime condizioni, giorni dopo è morto. La notizia è però stata diffusa oggi, giorno in cui si sono svolti i funerali a Casavatore, in provincia di Napoli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Casavatore, si è impiccato in carcere Domenico Antonio Pagano capo degli scissionisti Casavatore, si è impiccato in carcere Domenico Antonio Pagano capo degli scissionisti ultima modifica: 2013-03-24T18:41:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0