Pavia, allarme antrace all’ufficio postale di viale Brambilla

Venerdì di paura in un ufficio della Lombardia dove da una busta è uscita della polvere bianca. Scattate immediatamente le misure di sicurezza. La struttura è stata isolata per dodici ore.

L’allarme è scattato al mattino. Nel pomeriggio tre pompieri di un nucleo specializzato, con tuta bianca, mascherina, bombola di ossigeno e casco, sono entrati nell’ufficio per prelevare la busta. In serata i lavoratori hanno potuto rifocillarsi grazie alle pizze, ai panini e alle bevande portate dai sindacalisti di Cisl e Cigl e trasportate all’interno dai Vigili del Fuoco. Il sindaco Alessandro Cattaneo ha raggiunto il piazzale di viale Brambilla, davanti all’ufficio postale, per salutare i dipendenti

Già nel pomeriggio era avanzata l’ipotesi che la polvere fosse nitrato di potassio. La conferma è arrivata in serata e ha permesso di lasciar uscire i dipendenti.

Si è accertato che nella busta arrivata dall’India non c’era una sostanza pericolosa, se non viene addizionata con altre componenti. Acquistata da un ricercatore su e-bay per effettuare alcuni esperimenti, la polvere bianca doveva arrivare fino in fondo a viale Cremona, ma forse a causa di una chiusura difettosa della busta, una parte del contenuto è uscito e ha gettato nel panico i dipendenti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pavia, allarme antrace all’ufficio postale di viale Brambilla Pavia, allarme antrace all’ufficio postale di viale Brambilla ultima modifica: 2013-03-23T02:21:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0